Skip to Content
Appuntamenti ed eventi

Cosa è emerso dal convegno sull'autismo del 27, 28 e 29 Marzo

31 marzo 2014 | 10:03
 



"Si può smettere di somministrare insulina a un diabetico dopo i 18 anni?"

"Possiamo chiedere a un autistico di adattarsi all'ambiente quando non chiediamo a un disabile motorio di adattarsi lui alle barriere architettoniche?"

Queste domande, formulate nell'ambito del convegno sull'autismo svoltosi in questi giorni a San Miniato, fanno riflettere coloro che hanno a che fare con questo disturbo: dopo la maggiore età infatti, la scuola dell'obbligo finisce e l'assistenza alle famiglie da parte delle ASL a volte si riduce, anche per problemi di risorse sempre più insufficienti. Non è questo l'unico problema da risolvere, ma in questo contesto si inseriscono le opportunità offerte dall'agricoltura sociale, che fino ad oggi ha mostrato risultati incoraggianti. Dai dati presentati al convegno, è emerso che per mantenere un soggetto autistico in una residenza ASL, che assicura una una altissima qualità degli interventi, si spendono circa 45.000 euro all'anno: una cifra che potrebbe essere ridotta con investimenti, nei progetti di agricoltura sociale, in grado di apportare miglioramenti notevoli anche con un ridotto contributo pubblico.

In allegato all'articolo la relazione del Dr. Simone Tarducci che partecipato come relatore e moderatore ai tre giorni del convegno.

 


Web Content Display
 
14 marzo 2018 inaugurazione Pizza al Parco
 
La ricetta de La Conserveria per promuovere l'occupazione utile
 
Inaugurazione Osteria Il Giardino dei Semplici Onlus