Salta al contenuto
Notizie

I mercati degli agricoltori in Toscana

4 gennaio 2019 | 12:17
 


La Regione Toscana dedica una settimana alla comunicazione e informazione sui mercati degli agricoltori e ai punti  di vendita delle cooperative agricole, detti anche "a filiera corta" o a chilometro zero, con servizi e speciali sulle emittenti locali TV e sulle radio. Si tratta del'iniziativa "I mercati degli agricoltori in Toscana" che punta a far emergere il ruolo dell'imprenditore agricolo e le ricadute positive che le iniziative di filiera corta hanno per la sua attività e la diffusione dei suoi prodotti.

Lo scopo dell'iniziativa è quello di sostenere questi appuntamenti che mettono in contatto diretto produttore e consumatore e consentono di valorizzare i prodotti tipici, della nostra tradizione toscana, spesso anche certificati come DOP o IGP.

L'acquisto dei prodotti di filiera corta rafforza le economie locali, contribuisce a mantenere il territorio in buono stato di conservazione, fa riscoprire il gusto per il buon cibo, di stagione. Inoltre queste attività mettono in luce il ruolo dell'imprenditore agricolo, e il valore della sua presenza nel territorio rurale.

Sul sito della Regione Toscana si trova l'elenco dei mercati degli agricoltori in Toscana, che contiene la lista dei principali mercati e dei punti vendita indicati dalle organizzazioni professionali agricole, dalle Centrali cooperative e dai Comuni della Toscana. L'elenco sarà via via aggiornato e successivamente sarà georeferenziato, producendo così una mappa dei mercati e punti vendita, in modo da localizzare e raggiungere facilmente i luoghi dove si svolge la vendita.

In questi mercati si trovano prodotti di stagione, di filiera corta, nonché prodotti tipici, tradizionali. I mercati degli agricoltori si basano sulla possibilità che hanno gli imprenditori agricoli (in forma singola o associata), di vendere al dettaglio al consumatore in modo diretto, senza avere intermediari, i prodotti.

Questi mercati consentono a piccole e medie imprese agricole di vendere e valorizzare la propria produzione direttamente e di mantenersi in vita, con ricadute positive sul territorio, e consente inoltre di avere un rapporto più diretto con i consumatori, rappresentando oltre che un vantaggio economico per entrambi i soggetti, uno stimolante scambio di informazioni, anche sulla qualità e le caratteristiche dei prodotti.

Consulta l'elenco dei mercati contadini in Toscana >>

Per saperne di più >>

 

 
 

Contenuto Web
 
14 marzo 2018 inaugurazione Pizza al Parco
 
La ricetta de La Conserveria per promuovere l'occupazione utile
 
Inaugurazione Osteria Il Giardino dei Semplici Onlus